Confrontate prezzi per i farmaci. Confronto di oltre 50 farmacie. Avete possibilità di scegliere il prezzo migliore.

Sintomi della depressione

sintomas-de-depresion

Sintomi della depressione e segnali di pericolo

Pensi di poter essere depresso? Ecco alcuni dei segni della depressione da cercare e consigli come ottenere l'aiuto.

Cos'è la depressione?

Sentirsi giù di tanto in tanto è una parte normale della vita, ma quando emozioni come la disperazione e la disolazione semplicemente non se ne vanno, potresti avere la depressione. Più della semplice tristezza in risposta alle lotte e alle battute d'arresto della vita, la depressione cambia il modo in cui pensi, senti e agisci nelle attività quotidiane. Può interferire con la tua capacità di lavorare, studiare, mangiare, dormire e goderti la vita. Il solo tentativo di superare la giornata può essere opprimente.
Mentre alcune persone descrivono la depressione come "vivere in un buco nero" o avere una sensazione di morte imminente, altre si sentono senza vita, vuote e apatiche. Gli uomini in particolare possono sentirsi arrabbiati e irrequieti. Comunque dopo aver verificato il problema, se non viene curata può diventare una grave condizione di salute. Ma è importante ricordare che i sentimenti di disperazione e disolazione sono sintomi di depressione, non la realtà della tua situazione.
Comprendendo le cause e riconoscendo i diversi sintomi e tipi di depressione, puoi fare i primi passi per sentirti meglio e superare il problema.

Segni e sintomi

La depressione varia da persona a persona, ma ci sono alcuni segni e sintomi comuni. È importante ricordare che questi sintomi possono far parte della vita normale. Ma più sintomi hai, più sono forti e più sono durati, più è probabile che avrai una depressione.

10 comuni sintomi di depressione

  1. Sentimenti di disolazione e disperazione. Pensieri come: niente migliorerà mai e non c'è niente che tu possa fare per migliorare la tua situazione.
  2. Perdita di interesse per le attività quotidiane. Non ti interessa più dei vecchi hobby, passatempi, attività sociali o sesso. Hai perso la capacità di provare gioia e piacere.
  3. Appetito o cambiamenti di peso. Significativa perdita di peso o aumento di peso: una variazione di oltre il 5% del peso corporeo in un mese.
  4. Il sonno cambia. O insonnia, soprattutto svegliarsi nelle prime ore del mattino, o dormire troppo.
  5. Rabbia o irritabilità. Sentirsi agitati, irrequieti o addirittura violenti. Il tuo livello di tolleranza è basso, e tutto e tutti ti danno sui nervi.
  6. Perdita di energia. Sentirsi affaticati, pigri e fisicamente svuotati. Tutto il tuo corpo potrebbe sentirsi pesante e anche i piccoli compiti sono estenuanti o richiedono più tempo per essere completati.
  7. Forti sentimenti di inutilità o di colpa. Ti critichi aspramente per i difetti e gli errori percepiti.
  8. Comportamento sconsiderato. Ti impegni in comportamenti di evasione come abuso di sostanze, gioco d'azzardo compulsivo, guida spericolata o sport pericolosi.
  9. Problemi di concentrazione. Difficoltà a concentrarsi, prendere decisioni o ricordare le cose.
  10. Dolori e dolori inspiegabili. Un aumento dei disturbi fisici come mal di testa, mal di schiena, dolori muscolari e mal di stomaco.

È depressione o disturbo bipolare?

Il disturbo bipolare, noto anche come depressione maniacale, comporta gravi cambiamenti di umore, energia, pensiero e comportamento. Poiché sembra così simile alla depressione quando è nella fase bassa, viene spesso trascurata e diagnosticata erroneamente. Questo può essere un problema serio poiché l'assunzione di antidepressivi per il disturbo bipolare può effettivamente peggiorare la condizione.

Se hai mai attraversato fasi in cui hai provato sentimenti eccessivi di euforia, una diminuzione del bisogno di dormire, pensieri di corsa e comportamento impulsivo, considera di farti valutare per il disturbo bipolare.

Depressione e rischio suicidio

La depressione è un importante fattore di rischio per il suicidio. La profonda disperazione e la disperazione possono far sembrare il suicidio l'unico modo per sfuggire al dolore. Se hai una persona cara che soffre di depressione, prendi sul serio qualsiasi discorso o comportamento suicidario e prendi in considerazione i segnali di pericolo:

  • Parlare di uccidere o fare del male a se stessi.
  • Esprimere forti sentimenti di disperazione o essere intrappolati.
  • Una preoccupazione insolita per la morte o il morire.
  • Agendo in modo sconsiderato, come se avessero un desiderio di morte.
  • Chiamare o visitare le persone per dire addio.
  • Mettere in ordine gli affari (regalare beni preziosi, risolvere questioni in sospeso).
  • Dire cose come "Starebbero tutti meglio senza di me" o "Voglio andarmene".
  • Un improvviso passaggio dall'essere estremamente giù all'agire calmo e felice.

Se pensi che un amico o un familiare stia considerando il suicidio, esprimi la tua preoccupazione e chiedi aiuto immediatamente. Parlare apertamente di pensieri e sentimenti suicidi può salvare una vita.

Come i sintomi della depressione variano con il sesso e l'età

La depressione spesso varia in base all'età e al sesso, con sintomi diversi tra uomini e donne, o tra giovani e anziani.

Uomini
Gli uomini depressi hanno meno probabilità di riconoscere sentimenti di disprezzo per se stessi e disperazione. Invece, tendono a lamentarsi di stanchezza, irritabilità, problemi di sonno e perdita di interesse per il lavoro e gli hobby. È anche più probabile che sperimentino sintomi come rabbia, aggressività, comportamento sconsiderato e abuso di sostanze.

Donne
È più probabile che le donne sperimentino sintomi come sensi di colpa pronunciati, sonno eccessivo, eccesso di cibo e aumento di peso. La depressione nelle donne è anche influenzata da fattori ormonali durante le mestruazioni, la gravidanza e la menopausa. Infatti, la depressione postpartum colpisce fino a 1 donna su 7 dopo il parto.

Adolescenti
Irritabilità, rabbia e agitazione sono spesso i sintomi più evidenti negli adolescenti depressi, non la tristezza. Possono anche lamentarsi di mal di testa, mal di stomaco o altri dolori fisici.

Adulti più anziani
Gli anziani tendono a lamentarsi più dei segni e dei sintomi fisici piuttosto che emotivi: cose come stanchezza, dolori e dolori inspiegabili e problemi di memoria. Possono anche trascurare il loro aspetto personale e interrompere l'assunzione di farmaci critici per la loro salute.

Tipi di depressione

La depressione si presenta in molte forme e  varietà. Mentre definire la gravità, che sia lieve, moderata o grave, può essere complicato, sapere che tipo hai può aiutarti a gestire i sintomi e ottenere il trattamento più efficace.

Depressione lieve e moderata
Questi sono i tipi più comuni. Più che semplicemente sentirsi triste, i sintomi di una lieve depressione possono interferire con la tua vita quotidiana, privandoti di gioia e motivazione. Questi sintomi si amplificano nella depressione moderata e possono portare a un calo della fiducia e dell'autostima.

Depressione maggiore o clinica
La depressione maggiore (altrimenti nota come disturbo depressivo maggiore) è molto meno comune di quella lieve o moderata ed è caratterizzata da sintomi gravi e implacabili. Se non viene trattato, il disturbo depressivo maggiore dura in genere circa sei mesi. Alcune persone sperimentano un solo episodio depressivo nella loro vita, ma la depressione maggiore può essere un disturbo ricorrente.

Depressione atipica
La depressione atipica è un sottotipo comune di disturbo depressivo maggiore con un pattern sintomatologico specifico. Risponde meglio ad alcune terapie e farmaci rispetto ad altri, quindi identificarlo può essere utile. Le persone con depressione atipica sperimentano un temporaneo miglioramento dell'umore in risposta a eventi positivi, come dopo aver ricevuto buone notizie o mentre sono fuori con gli amici.
Altri sintomi includono aumento di peso, aumento dell'appetito, sonno eccessivo, sensazione di pesantezza alle braccia e alle gambe e sensibilità al rifiuto.

Disturbo affettivo stagionale (SAD)
Per alcune persone, le ridotte ore di luce durante l'inverno portano a una forma di depressione nota come disturbo affettivo stagionale (SAD). Il SAD colpisce circa dall'1% al 2% della popolazione, in particolare donne e giovani. SAD può farti sentire una persona completamente diversa da quella che sei in estate: senza speranza, triste, tesa o stressata, senza interesse per gli amici o le attività che normalmente ami. SAD di solito inizia in autunno o in inverno quando le giornate si accorciano e rimane fino ai giorni più luminosi della primavera.

Cause e fattori di rischio

Mentre alcune malattie hanno una causa medica specifica, rendendo il trattamento semplice, la depressione è molto più complicata. Alcuni farmaci, come barbiturici, corticosteroidi, benzodiazepine, antidolorifici oppioidi e farmaci specifici per la pressione sanguigna possono scatenare sintomi in alcune persone, così come l'ipotiroidismo (una ghiandola tiroidea ipoattiva). Ma più comunemente, la depressione è causata da una combinazione di fattori biologici, psicologici e sociali che possono variare enormemente da una persona all'altra.

Nonostante ciò che potresti aver visto negli spot televisivi, letto negli articoli di giornale o forse anche sentito da un medico, la depressione non è solo il risultato di uno squilibrio chimico nel cervello, avendo troppo o troppo poco di qualsiasi sostanza chimica cerebrale che può essere semplicemente curato con i farmaci. I fattori biologici possono certamente svolgere un ruolo nella depressione, tra cui infiammazione, cambiamenti ormonali, soppressione del sistema immunitario, attività anormale in alcune parti del cervello, carenze nutrizionali e riduzione delle cellule cerebrali. Ma anche fattori psicologici e sociali, come traumi passati, abuso di sostanze, solitudine, bassa autostima e scelte di stile di vita, possono svolgere un ruolo enorme.

Fattori di rischio che possono renderti più vulnerabile
La depressione il più delle volte deriva da una combinazione di fattori, piuttosto che da una singola causa. Ad esempio, se hai divorziato, ti è stata diagnosticata una grave condizione medica o hai perso il lavoro, lo stress potrebbe spingerti a iniziare a bere di più, il che a sua volta potrebbe farti ritirare dalla famiglia e dagli amici. Quei fattori
I seguenti sono esempi di fattori di rischio che possono renderti più suscettibile:

Solitudine e isolamento. C'è una forte relazione tra solitudine e depressione. Non solo la mancanza di supporto sociale può aumentare il rischio, ma avere la depressione può farti ritirare dagli altri, esacerbando i sentimenti di isolamento. Avere amici intimi o familiari con cui parlare può aiutarti a mantenere una prospettiva sui tuoi problemi ed evitare di dover affrontare i problemi da solo.
Problemi coniugali o relazionali. Mentre una rete di relazioni forti e di supporto può essere cruciale per una buona salute mentale, relazioni problematiche, infelici o abusive possono avere l'effetto opposto e aumentare il rischio di depressione.

Recenti esperienze di vita stressanti. I grandi cambiamenti della vita, come un lutto, un divorzio, la disoccupazione o problemi finanziari possono spesso portare a livelli di stress schiaccianti e aumentare il rischio di sviluppare la depressione.

Malattia o dolore cronico. Il dolore non gestito o la diagnosi di una malattia grave, come cancro, malattie cardiache o diabete, possono innescare sentimenti di disperazione e impotenza.

Storia familiare di depressione. Dal momento che può funzionare in famiglia, è probabile che alcune persone abbiano una predisposizione genetica al problema. Tuttavia, non esiste un singolo gene della "depressione". E solo perché un parente stretto soffre di depressione, non significa che lo farai anche tu. Le tue scelte di vita, le tue relazioni e le tue capacità contano tanto quanto la genetica.

Personalità. Indipendentemente dal fatto che i tratti della tua personalità siano ereditati dai tuoi genitori o siano il risultato di esperienze di vita, possono avere un impatto sul rischio di depressione. Ad esempio, potresti correre un rischio maggiore se tendi a preoccuparti eccessivamente, hai una visione negativa della vita, sei altamente autocritico o soffri di bassa autostima.

Traumi o abusi della prima infanzia. Gli stress della prima infanzia come traumi infantili, abusi o bullismo possono renderti più suscettibile a una serie di condizioni di salute future, inclusa la depressione.

Abuso di alcol o droghe. L'abuso di sostanze spesso può coesistere con la depressione. Molte persone usano alcol o droghe come mezzo per auto-medicare i propri stati d'animo o far fronte allo stress o alle emozioni difficili. Se sei già a rischio, l'abuso di alcol o droghe potrebbe spingerti oltre il limite. Ci sono anche prove che coloro che abusano di antidolorifici oppioidi sono a maggior rischio di depressione.

Che tu sia in grado di isolare le cause o meno, la cosa più importante è riconoscere che hai un problema, cercare supporto e perseguire le strategie che possono aiutarti a sentirti meglio.

Cosa puoi fare per sentirti meglio?

Quando sei depresso, può sembrare che non ci sia luce alla fine del tunnel. Ma ci sono molte cose che puoi fare per sollevare e stabilizzare il tuo umore. La chiave è iniziare con alcuni piccoli obiettivi e costruire lentamente da lì, cercando di fare un po' di più ogni giorno. Sentirsi meglio richiede tempo, ma puoi arrivarci facendo scelte positive per te stesso.
Rivolgiti ad altre persone. L'isolamento alimenta la depressione, quindi rivolgiti ad amici e persone care, anche se hai voglia di essere solo o non vuoi essere un peso per gli altri. Il semplice atto di parlare con qualcuno faccia a faccia di come ti senti può essere di enorme aiuto. La persona con cui parli non deve essere in grado di aggiustarti. Hanno solo bisogno di essere un buon ascoltatore, qualcuno che ascolti attentamente senza essere distratto o giudicarti.
Muoviti. Quando sei depresso, alzarti dal letto può sembrare scoraggiante, per non parlare dell'esercizio. Ma l'esercizio fisico regolare può essere efficace quanto i farmaci antidepressivi nel contrastare i sintomi della depressione. Fai una breve passeggiata o ascolta un po' di musica e balla. Inizia con piccole attività e costruisci da lì.

Segui una dieta che migliora l'umore. Riduci l'assunzione di cibi che possono influenzare negativamente il tuo umore, come caffeina, alcol, grassi trans, zucchero e carboidrati raffinati. E aumenta i nutrienti che migliorano l'umore come gli acidi grassi Omega-3.

Trova il modo di interagire di nuovo con il mondo. Trascorri un po' di tempo nella natura, prenditi cura di un animale domestico, fai volontariato, impara un hobby che ti piaceva (o uno nuovo). All'inizio non ne avrai voglia, ma quando parteciperai di nuovo al mondo, inizierai a sentirti meglio.

Quando cercare un aiuto professionale?

Se il supporto di familiari e amici e cambiamenti positivi nello stile di vita non sono sufficienti, potrebbe essere il momento di chiedere aiuto a un professionista della salute mentale. Esistono molti trattamenti efficaci per la depressione, tra cui:

Terapia. Consultare un terapeuta può fornirti strumenti per trattare la depressione da una varietà di angolazioni e motivarti a intraprendere l'azione necessaria. La terapia può anche offrirti le capacità e le informazioni per evitare che il problema si ripresenti.
I farmaci possono essere indispensabili se ti provi pensieri suicidari. Ma mentre può aiutare ad alleviare i sintomi della depressione in alcune persone, non è una cura e di solito non è una soluzione a lungo termine. Presenta anche effetti collaterali, quindi è importante imparare tutti i fatti per prendere una decisione informata.

Pubblicato in: Dove, come e quali farmaci comprare online?

Aggiornato_alle: 21.01.2022