Confrontate prezzi per i farmaci. Confronto di oltre 50 farmacie. Avete possibilità di scegliere il prezzo migliore.

Migliori integratiro per curare la nebbia mentale

integratori-per-nebbia-mentale

I migliori integratori per curare la nebbia mentale

Avete provato il sentimento quando la testa è come nella nebbia e la coscienza è torbida e confusa. Siete stati particolarmente sfocati o generalmente mentalmente affaticati? Se è così, non siete soli. Questi sintomi sono tipici di un fenomeno chiamato nebbia cerebrale e molte persone lo hanno sperimentato ad un certo punto della loro vita. La nebbia cerebrale non è considerata una diagnosi medica ufficiale o addirittura un termine scientifico, ma ciò non lo rende meno reale quando sembra che una persona non rieace a pensare chiaramente.

Fortunatamente, ci sono alcuni integratori alimentari che possono aiutare a combattere i sintomi della nebbia cerebrale. Quindi, se state cercando di sentirsi di nuovo lucidi, continuate a leggere per saperne di più sui migliori integratori per aiutare con la nebbia del cervello.

Cos'è la nebbia mentale?

Dal momento che non è un termine medico o scientifico, non esiste davvero una definizione ufficiale per la nebbia del cervello. In genere, tuttavia, la nebbia mentale descrive un senso di disfunzione cognitiva o una sensazione di "testa torbida". Può essere caratterizzato da sintomi quali:

  • Incapacità di concentrarsi
  • Scarsa memoria
  • Stanchezza mentale
  • Tempo di reazione scarso
  • Confusione Difficoltà nel processo decisionale e nel multitasking

Sebbene sia comune per le persone che sperimentano occasionalmente la nebbia cerebrale per tutta la vita, può arrivare al punto in cui è cronica e interferisce con le attività quotidiane. Ciò può essere particolarmente vero quando la nebbia del cervello è il risultato di altri problemi di salute.

Quali sono le cause della nebbia cerebrale?

Ci sono numerose ragioni per cui si può sperimentare la nebbia del cervello e i suoi sintomi associati

1. Stress Lo stress può avere molti effetti negativi sul corpo. Soprattutto lo stress cronico può portare a un sistema immunitario indebolito, aumento della pressione sanguigna, depressione e affaticamento mentale. Se il vostro cervello è costantemente stressato per qualcosa, può stancarsi, portando a difficoltà di concentrazione, ragionamento e pensiero.

2. Scarsa qualità del sonno Se hai difficoltà ad addormentarti, a rimanere addormentato e/o a svegliarti, probabilmente la notte non riposi a sufficienza. Probabilmente tutti hanno provato una sensazione di intontimento alzandosi la mattina dopo una notte di sonno scarso, ma se lo state vivendo ogni giorno, si può avere quella che sembra una nebbia cerebrale cronica.

3. Farmaci da prescrizione La nebbia cerebrale può essere un effetto collaterale di alcuni farmaci, compresi quelli relativi ai trattamenti contro il cancro. Nei malati di cancro, viene comunemente chiamato "cervello chemio".

4. Fluttuazioni ormonali Un cambiamento nei livelli di alcuni ormoni nel sistema può causare la nebbia del cervello. Ad esempio, le donne sperimentano comunemente un aumento dei livelli di estrogeni e progesterone durante la gravidanza e livelli di estrogeni ridotti durante la menopausa. Sia gli aumenti che le diminuzioni possono influenzare la memoria e altri tipi di deterioramento cognitivo.

5. Condizioni di salute I tipi di condizioni che sono più spesso associati ai sintomi della nebbia cerebrale includono quelli correlati all'affaticamento, ai cambiamenti nei livelli di glucosio nel sangue e all'infiammazione. La nebbia cerebrale è stata anche collegata a molte altre condizioni, tra cui:

  • Ansia
  • Depressione
  • Emicrania
  • Diabete
  • Disidratazione
  • Anemia
  • Malattie autoimmuni

6. Dieta La sensibilità o le allergie alimentari possono portare alla nebbia del cervello e alle carenze di alcuni nutrienti come la vitamina B-12. Rimuovere o incorporare particolari alimenti o sostanze nutritive nella dieta può aiutare ad alleviare i sintomi.

Nebbia Mentale Cause

Quando si tratta delle diverse cause della nebbia cerebrale, quella che è probabilmente più facile da controllare sarebbe la vostra dieta. Tuttavia, può essere difficile interrompere improvvisamente tutte le fonti di stress, difficoltà del sonno, farmaci da prescrizione, squilibrio ormonale e condizioni di salute.

Pertanto, indipendentemente dalla sua causa, incorporare determinati nutrienti nella dieta può spesso essere la soluzione migliore per ridurre i sintomi della nebbia cerebrale. Anche se si può non avere alcuna carenza, in particolare, l'aggiunta di alcuni integratori che sono stati associati al miglioramento della concentrazione, della memoria e delle funzioni esecutive può dare al cervello la spinta di cui ha bisogno per aiutare a sollevare la nebbia.

I migliori integratori per aiutare con la nebbia cerebrale

Ecco alcune delle migliori opzioni di integratori per il cervello che si puo utilizzare per combattere la nebbia cerebrale.

Olio MCT

Olio mct con cocco L'olio di trigliceridi a catena media, o olio MCT, proviene dalle palme da cocco. Produce chetoni, che il cervello può utilizzare come fonte di energia alternativa quando il glucosio non è disponibile. Questo lo rende un cibo per il cervello particolarmente buono per chi segue una dieta chetogenica, poiché lavorano per utilizzare i chetoni per produrre energia al posto del glucosio.

L'olio MCT è stato collegato al miglioramento della memoria, dell'apprendimento e delle funzioni cerebrali, che possono essere tutti sintomi di nebbia cerebrale. Più specificamente, può funzionare per aiutare a bloccare alcuni recettori cerebrali che possono causare la perdita di memoria, il che significa che può aiutare a prevenire la perdita di memoria come sintomo di nebbia cerebrale in primo luogo. Sebbene chiunque possa trarre beneficio dall'olio MCT, se sei a dieta cheto e soffri di nebbia cerebrale, un integratore di olio MCT potrebbe essere proprio ciò di cui hai bisogno per alleviare i sintomi.

Vitamine del gruppo B

Una vitamina B è un nutriente idrosolubile che devi ingerire ogni giorno, poiché la vitamina B non può essere immagazzinata nel corpo. Presi insieme, le 8 vitamine del gruppo B possono fornire tutta una serie di benefici per il corpo, ma ce ne sono un paio che possono essere particolarmente utili per alleviare i sintomi della nebbia cerebrale.

Ad esempio, una carenza di vitamina B3, o niacina, è stata direttamente associata a nebbia cerebrale e altri sintomi psichiatrici. La niacina fa parte dei coenzimi nicotinamide adenin dinucleotide (NAD) e nicotinamide adenin dinucleotide fosfato (NADP), che sono necessari per l'energia e una sana funzione cerebrale.

La vitamina B6, o piridossina, è un altro nutriente che può aiutare a combattere la nebbia cerebrale. È importante per la regolazione dell'umore in quanto aiuta a creare neurotrasmettitori come la dopamina e la serotonina. Bassi livelli di questi neurotrasmettitori sono stati collegati a quelli con depressione, che può causare nebbia cerebrale.

La vitamina B12, o cobalamina, può anche aiutare chi soffre di nebbia cerebrale indotta dalla depressione. La vitamina B12 aiuta a produrre e metabolizzare la serotonina, quindi includere la vitamina B12 nella dieta può migliorare i sintomi della depressione. Potrebbe anche avere proprietà di miglioramento della memoria, un altro sintomo di nebbia cerebrale, poiché bassi livelli di vitamina B12 sono stati collegati a problemi di memoria.

Altre vitamine del gruppo B (tra cui vitamina B1 o tiamina, vitamina B2 o riboflavina, vitamina B5 o acido pantotenico, vitamina B7 o biotina e vitamina B9 o folato) possono anche svolgere ruoli diversi quando si tratta della salute generale del cervello e del miglioramento cognitivo funzione. Pertanto, includere un integratore con una varietà di vitamine del gruppo B nella routine quotidiana può giovare alla salute generale del cervello, incluso il sollievo dai sintomi della nebbia cerebrale.

Curcumina

La curcumina La curcumina si trova nella curcuma, una spezia della famiglia dello zenzero. La curcuma è originaria del sud-est asiatico ed è stata usata come spezia ed erba medicinale per migliaia di anni, soprattutto in India.

È noto per essere un antinfiammatorio e antiossidante naturale. Nel cervello in particolare, è stato collegato a livelli di fattori neurotrofici derivati dal cervello o BDNF. I livelli di BDNF tendono ad essere più bassi in quelli con problemi di salute mentale come la depressione e malattie neurodegenerative come l'Alzheimer.

L'ingestione di curcumina può aumentare i livelli di BDNF nel cervello, ritardando o addirittura invertendo i sintomi della depressione e dell'Alzheimer. Sembra essere maggiormente coinvolto nel miglioramento dell'attenzione e della memoria, che sono due segni di nebbia cerebrale. Pertanto, un integratore di curcumina può essere una scelta saggia per alleviare i sintomi della nebbia cerebrale.

L-teanina

La L-teanina è un aminoacido, sebbene non si trovi nel nostro corpo. Può essere trovato in alcuni funghi, così come nel tè nero e verde.

Questo aminoacido è probabilmente meglio conosciuto per i suoi effetti rilassanti e la capacità di ridurre i sintomi di ansia, insonnia e stress, che possono causare sintomi di nebbia cerebrale. È interessante notare che, se abbinato alla caffeina, ha quasi l'effetto opposto. La combinazione di caffeina e L-teanina può effettivamente aumentare la vigilanza, la concentrazione e l'attenzione, il che può essere utile anche a chi ha la nebbia cerebrale.

Poiché la L-teanina si trova solo in poche fonti di cibo e bevande, gli integratori di L-teanina sono una scelta comune per coloro che desiderano alleviare la nebbia cerebrale e le sue possibili cause legate alla salute.

Ginkgo biloba

Il ginkgo biloba, noto anche come capelvenere, deriva dall'albero del ginkgo, uno degli alberi viventi più antichi del mondo. Storicamente è stato trovato in Giappone, Cina e Corea, ma ora è coltivato in alcune parti degli Stati Uniti e dell'Europa. È stato utilizzato nella medicina tradizionale cinese per molti anni, ma è diventato un integratore sempre più popolare per le sue proprietà potenzialmente benefiche nel mondo occidentale.

Il Ginkgo Biloba è stato collegato alla riduzione dei sintomi di ansia e depressione, che possono entrambi causare sintomi di nebbia cerebrale. Si pensa che le proprietà antiossidanti del ginkgo Biloba possano essere responsabili della sua capacità di ridurre l'ansia, mentre le sue proprietà antinfiammatorie possono aiutare le persone depresse ad affrontare lo stress. Nella medicina tradizionale cinese, il Ginkgo Biloba è anche comunemente usato per l'emicrania, una condizione di salute che può anche causare la nebbia del cervello. Sebbene possa essere trovato in un tè.

Rhodiola

Rhodiola o l'erba Rhodiola Rosea comunemente indicata come radice d'oro, radice artica o semplicemente Rhodiola si trova nelle fredde montagne dell'Asia e dell'Europa. I paesi scandinavi e russi utilizzano la rodiola nei trattamenti da secoli.

La Rhodiola è stata pubblicizzata come un adattogeno, il che significa che può aiutare il corpo ad affrontare la fatica e altri fattori di stress psicologici. Pertanto, può aiutare ad alleviare i sintomi di stress, ansia e/o depressione, tutti associati alla nebbia cerebrale.

La Rhodiola può anche aiutare coloro che soffrono di problemi di apprendimento e memoria a causa della nebbia cerebrale. Può effettivamente aumentare le prestazioni mentali relative a questi problemi, specialmente quando si è sotto stress mentale e fisico. La Rhodiola è un'altra pianta che si trova nel tè, ma probabilmente viene consumata più spesso sotto forma di integratore di Rhodiola. Cerca un integratore contenente l'1% di salidroside e il 3% di rosavina, poiché queste sono le quantità naturali che si trovano nella radice di Rhodiola.

Bacopa

Bacopa monnieri indicato anche come issopo d'acqua, Brahmi, erba della grazia, gratiola dalle foglie di timo, o semplicemente bacopa, è una pianta tradizionalmente usata nella medicina ayurvedica. La bacopa contiene una classe di composti attivi denominati bacosidi e si pensa che questi siano in gran parte responsabili degli effetti benefici della bacopa sul cervello.

Come la Rhodiola, si pensa che la bacopa sia un adattogeno, quindi può aiutare a rendere il corpo più resistente ai sintomi derivanti da stress e ansia. È stato anche collegato a miglioramenti significativi nell'apprendimento e nella memoria, che possono essere entrambi influenzati in quelli con nebbia cerebrale. Coloro che desiderano provare la bacopa per alleviare i sintomi della nebbia cerebrale dovrebbero cercare di incorporare un integratore di bacopa nella loro dieta, poiché in genere non si trova in nessun cibo o bevanda.

Conclusione

La nebbia del cervello può certamente essere frustrante. Può causare problemi di memoria, incapacità di concentrazione o prendere decisioni e generalmente ti fa sentire mentalmente svuotato. Questi sintomi possono crare i problemi nella vita quotidiana, sia a livello personale che professionale, facendoti sentire come se non potessi funzionare correttamente o essere al meglio.

Fortunatamente, ci sono molti diversi integratori per la cura dell nebbia cerebrale che possono aiutare ad alleviare i sintomi irritanti e scomodi della nebbia cerebrale e della riduzione delle prestazioni cognitive. Ad esempio, le vitamine del gruppo B, la curcumina, la L-teanina, il Ginkgo Biloba, la Rhodiola e la bacopa possono aiutare a combattere la nebbia cerebrale trattando direttamente i sintomi o affrontando in primo luogo ciò che ha causato la nebbia cerebrale.

Sebbene i migliori integratori per aiutare con la nebbia cerebrale siano presenti in natura, se stai pensando di assumerli regolarmente, è una buona idea discuterne prima con il tuo medico. Inoltre, questi integratori possono interagire con altri farmaci o addirittura avere effetti negativi su quelli con condizioni di salute preesistenti, quindi assicurati di fare le tue ricerche.

Detto questo, se sei in buona salute, allora cosa hai da perdere? Questi integratori non solo possono aiutare a sbarazzarsi della nebbia cerebrale, ma possono anche contribuire alla salute generale del cervello. 

Pubblicato in: Dove, come e quali farmaci comprare online?

Aggiornato_alle: 07.05.2022