Confrontate prezzi per i farmaci. Confronto di oltre 50 farmacie. Avete possibilità di scegliere il prezzo migliore.

Coronavirus e disfunzione erettile

dis covid

Coronavirus e disfunzione erettile

Conosciamo tutti i sintomi comuni del COVID-19:

  • febbre
  • mancanza di respiro
  • affaticamento
  • perdita dell'olfatto o del gusto

Ma l'impatto della malattia non finisce qui. Il 4 dicembre, l'esperta di malattie infettive Dena Grayson, MD, ha dichiarato alla stazione televisiva di Chicago NBCLX che una delle potenziali complicazioni del virus è la disfunzione erettile (DE).

"Ora sappiamo che le persone possono avere effetti sulla salute a lungo termine da questo virus, complicazioni neurologiche e ora, per gli uomini che stanno guardando questo, c'è una vera preoccupazione qui che gli uomini potrebbero avere problemi a lungo termine di disfunzione erettile da questo virus , perché sappiamo che provoca problemi nel sistema vascolare", ha detto il dottor Grayson. Ha aggiunto che "questo è qualcosa di veramente preoccupante".

Alcune ricerche suggeriscono una connessione tra il coronavirus e l'ED. Uno studio pubblicato nel Journal of Endocrinological Investigation a luglio ha esaminato gli effetti di COVID-19 sulla salute sessuale e riproduttiva degli uomini e ha trovato una correlazione tra i sopravvissuti al coronavirus e l'ED. "La nostra ricerca mostra che l'ED è un biomarcatore perfetto della salute fisica e psicologica generale", dice a Health l'autore dello studio Emmanuele A. Jannini, professore di endocrinologia e sessuologia medica nel dipartimento di medicina dei sistemi dell'Università di Roma Tor Vergata.

Qual è il legame tra COVID-19 ed DE?

Ancora non lo sappiamo, esattamente. Ma gli esperti concordano sul fatto che diversi fattori potrebbero portare alla potenziale insorgenza di disfunzione erettile a seguito di COVID-19.

Un fattore potrebbe essere gli effetti dell'infiammazione. "In molte persone, il danno al corpo che si verifica con COVID-19 non deriva dal virus stesso ma dalla risposta del corpo al virus. COVID-19 innesca uno stato di 'iperinfiammazione'", Mike Bohl, MD, MPH , dalla clinica di salute maschile digitale romana, racconta Salute. L'iperinfiammazione può causare la formazione di piccoli coaguli di sangue e l'infiammazione dell'endotelio, il rivestimento dei vasi sanguigni. "Questa disfunzione endoteliale, oltre alla presenza di coaguli di sangue, alla fine interrompe il flusso sanguigno e il flusso sanguigno è della massima importanza quando si tratta di ottenere un'erezione", spiega il dott. Bohl.

Il COVID-19 può anche peggiorare una condizione cardiaca già esistente, come l'infiammazione del cuore o un battito cardiaco irregolare. Inoltre, molti dei farmaci usati per trattare le malattie cardiache, come i beta-bloccanti, possono causare disfunzione erettile come effetto collaterale. "Quindi ci sono potenzialmente due cose in corso qui: il virus COVID-19 e le molecole infiammatorie che danneggiano i vasi sanguigni e i farmaci che causano effetti collaterali", afferma il dott. Bohl.

La salute mentale può avere un ruolo

Il Dr. Jannini mette in evidenza un altro studio di cui è coautore, che è stato pubblicato nel Journal of Sexual Medicine in ottobre. I ricercatori hanno eseguito test di ansia e depressione su 7.000 soggetti italiani dello studio, che non erano malati di COVID-19, durante il blocco. I risultati hanno mostrato che un'attività sessuale molto "completa e soddisfacente" è servita sia come misura preventiva che curativa per i problemi di salute mentale durante il blocco, supportando l'argomento secondo cui l'attività sessuale è strettamente legata alla salute mentale.

"Essere nella giusta mentalità è una parte importante dell'impegno nell'attività sessuale e del raggiungimento dell'erezione", afferma il dott. Bohl. "Stress, ansia e depressione sono sempre state potenziali cause di disfunzione erettile". Poiché i tassi di questi aumentano a causa della pandemia, anche i tassi di disfunzione erettile possono aumentare, aggiunge.

La cattiva salute generale potrebbe essere un fattore

Poiché l'ED è solitamente un sintomo di un problema di salute sottostante, gli uomini con problemi di salute possono avere maggiori probabilità di sviluppare ED e anche di avere complicazioni legate al COVID-19. "Le stesse persone che sono a maggior rischio di complicanze da COVID-19 sono esattamente le stesse persone che hanno fattori di rischio per la disfunzione erettile, come diabete, cancro, problemi respiratori e malattie cardiovascolari", afferma il dott. Jannini. "Il virus colpisce duramente questi pazienti e dovrebbe esacerbare la stessa disfunzione dopo il recupero".

Altri modi in cui il COVID potrebbe influenzare il pene e i testicoli

"La disfunzione erettile è un complesso disturbo fisiologico e psicologico", dice a Health Jesse N. Mills, MD, professore clinico associato di urologia e direttore della The Men's Clinic presso l'UCLA. "Un uomo deve avere una buona funzione nervosa, livelli ormonali (testosterone), flusso sanguigno adeguato e una mente disposta ad avere erezioni normali. Il COVID-19 provoca un grave stress fisiologico e psicologico, che porta a livelli più bassi di testosterone e ad un aumento del rilascio dell'ormone dello stress. ."

Servono più dati 

Sebbene una serie di fattori possa spiegare perché COVID-19 potrebbe causare ED, gli esperti affermano che è necessario fare molta più ricerca. "Farmaci come il sildenafil (Viagra) sono stati utilizzati negli studi clinici in Cina per mitigare il danno polmonare [causato da COVID-19], quindi sarà interessante vedere se gli uomini che hanno assunto il farmaco avranno un tasso di disfunzione erettile inferiore rispetto agli uomini. che non ha preso il farmaco", dice il dottor Mills.

Naturalmente, se hai la disfunzione erettile, ciò non significa che hai o hai avuto il COVID-19. "La disfunzione erettile è in realtà piuttosto comune, più comune di quanto si pensi", afferma il dott. Bohl. "Le stime variano ampiamente, ma il Massachusetts Male Aging Study ha suggerito che il 52% degli uomini di età compresa tra 40 e 70 anni soffre di un certo grado di disfunzione erettile". Se tu o il tuo partner ne avete a che fare, programmare un controllo con un medico è il primo passo da compiere per affrontare la causa.

Le informazioni in questa storia sono accurate al momento della stampa. Tuttavia, poiché la situazione relativa al COVID-19 continua ad evolversi, è possibile che alcuni dati siano cambiati dalla pubblicazione. Mentre Health sta cercando di mantenere le nostre storie il più aggiornate possibile, incoraggiamo anche i lettori a rimanere informati su notizie e raccomandazioni per le proprie comunità utilizzando il CDC, l'OMS e il loro dipartimento di salute pubblica locale come risorse.

Fonti individuali:

  1. Addressing male sexual and reproductive health in the wake of COVID-19 www.ncbi.nlm.nih.gov
  2. Is Confusion a Symptom of COVID-19? Here's What Experts Say.www.health.comconfusion-symptom-covid
  3. Benefits of Sexual Activity on Psychological, Relational, and Sexual Health During the COVID-19 www.pubmed.ncbi.nlm.nih.gov

Pubblicato in: Salute Maschile | sessuologia

Aggiornato_alle: 09.12.2021